Per mandare messaggi intimidatori ha scelto il più diffuso dei social network, facebook. Sfruttando il profilo di un uomo d’onore, Giacomo Pampillonia, il nuovo capomafia del mandamento palermitano di Porta Nuova, Alessandro D’Ambrogio, ha scritto un post chiaramente intimidatorio sulla bacheca del suo fedelissimo diretto ad altri ma senza destinatario.

[Continua la lettura dell’articolo]