1379826_10200778062590448_1600521856_nA sostegno del progetto “La pesca di Campagna Amica”, Coldiretti ha tenuto ieri un evento che si è svolto all’Agriturismo “Villa Cafalà”, a Santa Flavia, località marinara nei pressi di Porticello.
A presentare il progetto, il  presidente Alessandro Chiarelli. “Il progetto “La Pesca di Campagna Amica”  – spiega il Presidente – punta a garantire un canale di vendita privilegiato, a filiera corta, diretto al consumatore finale che può acquistare il “pesce povero ma ricco di sapori” nel rispetto del rapporto qualità-prezzo e di tutte quelle caratteristiche come stagionalità, trasparenza, sicurezza alimentare e tracciabilità che contraddistinguono la filiera corta agricola tutta italiana”.
A garantire la filiera, sarebbero loro, i pescatori che venderebbero direttamente al consumatore finale senza intermediazione con un vantaggi economici ed un risparmio per entrambi. 
Nel corso dell’evento, realizzato con il «Programma per la pesca e l'acquacoltura italiana -Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali -DM n. 31 del 22/11/2012», l’Agriturismo Villa Cefalà ha accolto gli ospiti, me compresa, deliziandoli con il menù a base di specialità ittiche locali ideato dallo chef  Fabio Cardilio.
Tre antipasti squisiti, acciughe con ricotta aromatizzate, polipetti e totani in umido con frascatula e un vellutato macco di fave con dadolata di alalunga; busiate agghiotta come primo, e due secondi, millefoglie di pesce spada al limone con caponatina al miele e gamberi al sesamo con cavolicelli croccanti. E per un dolce denominato “frogia”.

Luce Bianca