Mentre la politica politicante si accapiglia sulla spartizione dei ‘presunti’ manager della sanità, mentre Sala d’Ercole, oggi, ha dedicato una seduta ai ‘criteri’ di selezione dei ‘fortunati’ che verranno chiamati ad amministrare Aziende ospedaliere e sanitarie della Sicilia, insomma, mentre avviene tutto questo la sanità pubblica siciliana vive una stagione di totale sfascio.

[Continua la lettura dell’articolo]