La truffa dello specchietto, sebbene nota e datata, continua a mietere vittime. O, almeno, ci prova. L'ultimo colpo è stato messo a segno a Roma: qui un anziano è stato affiancato da un automobilista che gli ha intimato di fermarsi per constatare i danni a uno specchietto. Tutto sembrava essere andato come aveva programmato, il pensionato si è fermato e lui gli ha chiesto di chiudere tutto con qualche centinaio di euro in contanti, senza interpellare le assicurazioni.

A notare ciò che stava accadendo, però, c'era una pattuglia dei carabinieri, che si è subito avvicinata. Alla vista dei militari il truffatore, un 27enne di Reggio Calabria residente nella capitale, ha provato a fuggire a piedi, ma è stato bloccato e portato in caserma  con l’accusa di tentata truffa, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ora si trova agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.