SIRACUSALadri di scooter sfortunati a Siracusa. Due quindicenni avevano da poco rubato il mezzo, appartenente al gestore di una falegnameria, e tutto sembrava essere andato per il meglio, quando un atteso imprevisto ha scombinato i loro piani. Per fare più in fretta, nel corso della fuga, sono caduti sull'asfalto, proprio sotto gli occhi di una coppia di passanti, marito e moglie. L'uomo li ha subito aiutati, chiedendogli se avessero bisogno di essere accompagnati da qualche parte. 

I due, però, avevano fretta di allontanarsi e questo atteggiamento ha insospettito il passante, che era in realtà un carabiniere in borghese. I due quindicenni hanno spiegato di aver fatto una scherzo ad un amico e hanno sostenuto di aver sottratto lo scooter solo per spaventare il proprietario, pensando di restituirlo dopo qualche ora.

La versione non avrebbe convinto il carabiniere, che anzi li avrebbe invitati ad andare insieme dall'amico di cui parlavano. La vicenda si è conclusa con la denuncia dei due minori.

Foto di repertorio