Sono circa 100 gli enti autorizzati dalla Regione siciliana che saranno incaricati di aiutare una platea di quasi 10.000 disoccupati a trovare un lavoro. A disposizione ci sono, subito, 45 milioni di euro, che nella maggior parte dei casi verranno erogati solo a risultato ottenuto, cioè se il disoccupato avrà effettivamente trovato un lavoro. Cooperative, società, associazioni, ma anche università e camere di commercio: l'elenco degli enti accreditati che hanno aderito ai bandi sarà pubblicato sul sito del dipartimento del Lavoro.

I bandi attesi sono tre: il'Avviso 6, rivolto ai cassintegrati, l'Avviso 7, per aiutare i giovani fino a 29 anni ad avviare un'impresa e l'Avviso 8, per aiutare gli under 29 a trovare un'occupazione.

Adesso, gli uffici dovrebbero definire nell'arco di un mese le modalità operative per accedere agli aiuti. Ecco come funzionerà quando arriverà il via libera: il disoccupato si rivolgerà al centro per l'impiego, dove potrà scegliere a quale ente accreditato rivolgersi per trovare un lavoro. L'ente avrà tutto l'interesse a raggiungere il risultato, altrimenti non riceverà alcun finanziamento. Secondo gli uffici, questa fase scatterà solo tra circa un mese.