Dopo la lista relativa alla parte occidentale dell'isola, ecco le 10 migliori trattorie della Sicilia orientale secondo "Cronache di Gusto".

TISCHI TOSCHI – TAORMINA (MESSINA)

Luca Casablanca, patron di "Tischi Toschi", è un grande appassionato e un po' filosofo. Una chiacchierata con lui è già interessante. Metteteci anche i piatti. Cucina semplice, di territorio, ma ben fatta. Tanti i piatti da provare. Dalle busiate con pesto trapanese agli involtini di spatola alla messinese (a ghiotta). Molto buona la spuma di pistacchi. Buona selezione dei migliori vini siciliani.

Via F. Paladini, 3
339 3642088
Chiuso: Lunedì
Ferie: mai
Carte di credito: tutte
 
QUATTRO ARCHI – MILO (CATANIA)

Una visita in questa trattoria potrebbe rivelarsi un toccasana. È il posto ideale per fare il pieno di buonumore. Saro Grasso è il titolare di questo locale, in cucina la bravissima Lina Castorina. Insieme fanno un duo scoppiettante, di simpatia e affabilità, il tutto condito da cose buone che strizzano l'occhio all'Etna. Sono tanti i piatti preparati con i presidii Slow Food, ma lasciatevi guidare dal titolare che saprà consigliarvi il piatto perfetto per la serata. Se proprio volete un consiglio, pasta con il macco di fave o con il ragù di maialino nero. Bella selezione di vini etnei.

Via Crispi, 9
095 955566
Chiuso: mercoledì, aperto solo a cena. Sabato e festivi anche a pranzo
Ferie: variabili
Carte di credito: tutte
 
FRATELLI BORRELLO – SINAGRA (MESSINA)

Posto ideale per chi vuole assaporare i veri sapori dei Nebrodi. I fratelli Pippo e Franco Borrello sapranno proporvi i salumi prodotti dal loro salumificio, le carni del suino nero allevato allo stato brado e i tradizionali formaggi, prodotti nel loro piccolo caseificio. Imperdibile il prosciutto cotto di suino nero. Tra i primi i maccheroni al ragù o le tagliatelle ai funghi porcini. Tra i secondi la buonissima grigliata di carne. Buona selezione di rossi siciliani. Il locale è stato premiato nel 2009 come Migliore Macelleria Best in Sicily.

Contrada Forte, 7
0941 594844
Chiuso: mercoledì
Ferie: prima decade di luglio
Carte di credito: tutte
 
ANDREA – PALAZZOLO ACREIDE (SIRACUSA)

Andrea Alì è conosciuto anche come il re degli Iblei. Conosce i monti della zona come le sue tasche e porta sulla tavola sempre verdure e frutta fresca. Nella sua cucina c’è molta tradizione, quella antica, di una volta, un po’ la cucina delle nonne, fatta solo con ingredienti di stagione e con quelli disponibili. Ecco perché il menu cambia sempre. Da provare le carni locali e le trote "Manghisi". Bella carta dei vini. Un posto gourmet. Migliore Trattoria Best in Sicily 2015.

Corso Vittorio Emanuele
0931 881488
Chiuso: Martedì
Ferie: due settimane a novembre
Carte di credito: tutte
 
LOCANDA DEL COLONNELLO – MODICA (RAGUSA)

Il locale di Paolo Failla, patron di un bellissimo albergo a pochi metri (Palazzo Failla) è tra quelli in assoluto con uno dei migliori rapporti qualità-prezzo. Merito anche di un giovane chef, Davide Minerva, che guarda al territorio e si lascia contaminare con piacevolezza. Cucina con prodotti locali e un pizzico di fantasia. Tra gli antipasti polpo e patate e salsa di limone all'origano, tra i primi i ravioli di patate al sugo di cozze. E come secondo molto buono il pesce in guazzetto, verdure e crostini. Grande carta dei vini dove trovate il meglio della Sicilia. Migliore trattoria Best in Sicily 2016.

Vico Biscari, 6
0932 752423
Chiuso: martedì
Ferie: variabili
Carte di credito: tutte
 
AL BAGATTO – MILAZZO (MESSINA)

A due passi dal molo da dove partono le navi e i traghetti per le Eolie, e basta allungare lo sguardo per vederle "a specchio". Patron di questo locale è Raffaele Esposito, che propone i suoi piatti in base alla disponibilità delle materie prime. E da quest’anno pasta fresca realizzata con le farine di grani antichi siciliani servita con sughi deliziosi. Tra i secondi buonissima la carne di manzo di razza modicana. E tanto uso di ortaggi freschi e succosi. Carta dei vini ben articolata. 

Via Regis, 11
090 9224212
Chiuso: domenica
Ferie: variabili
Carte di credito: tutte
 
VILLA CARLA – LENI – ISOLA DI SALINA – EOLIE (MESSINA)

Se siete in vacanza a Salina andate in questa piccolissima trattoria di Leni, il paesino che si affaccia sul versante sud-occidentale dell'isola. Venti coperti in un giardino con vista mare sul resto delle Eolie. La signora Carla Errando raccoglie gli ortaggi del suo orto e prepara piatti succulenti. Tra i primi ravioli con capperi oppure tagliatelle condite in vari modi. Imperdibile la parmigiana di melanzane oppure i fiori di zucca in pastella (ma fino a luglio). Tra i secondi filetti di sgombro sulle foglie di limone. Carta dei vini con etichette eoliane. Prenotare sempre.

Via Santa Lucia
Tel. 090 9809013 / 334 1046851
Chiuso: mai
Ferie: variabili in inverno
Carte di credito: tutte tranne American Express
 
OSTERIA U’LOCALE – BUCCHERI (SIRACUSA)

Punta sulla tradizione la cucina di questo locale sui monti iblei. Stagionalità e tipicità del territorio sono i due parametri di riferimento dei piatti. Le verdure selvatiche preparate in vari modi sono le regine della tavola. Meritano una menzione le tagliatelle fatte in casa con peperoni locali arrostiti e pomodoro. Ma imperdibili anche gli spiedini di pecora, disponibili proprio in estate. Buona carta dei vini.

Via Dusmet, 14
0931 873923
Chiuso: Martedì
Ferie: luglio
Carte di credito: solo bancomat
 
TERRA MIA – CASTIGLIONE DI SICILIA (CATANIA)

Ricette semplici quelle proposte dallo chef Leonardo Cuscona, che rimandano alla cucina di una volta. Menu stagionale e varie proposte molto interessanti. Da provare il tagliere di salumi e formaggi, lo spaghettone di pasta fresca con salsiccia e zafferano o la pasta al tartufo di Palazzolo Acreide. Tanti piatti a base di funghi nel periodo. E se siete fortunati potreste trovare una trota pescata nei torrenti dei Nebrodi e cucinata nel migliore dei modi. Carta dei vini con imponente offerta di etichette etnee. 

SP64, Solicchiata
393 9069704
Chiuso: lunedì
Ferie: tra l'ultima settimana di febbraio e i primi dieci giorni di marzo
Carte di credito: tutte
 
ME’ CUMPARI TURIDDU – CATANIA

Qui tutti lo conoscono come "Mc Turiddu", ma l’uso improprio della parolina “Mc” avrebbe scomodato anche i legali del colosso McDonald’s. Qui l’accoglienza è davvero familiare, perché l’ospite, appunto, è trattato come un "cumpari". Menu che privilegia le eccellenze etnee. Tra i piatti imperdibili, gli spaghetti alla Turiddu, il tortino di alici e la parmigiana, le caserecce al pesto o la pasta con il ragù bianco di asino. Carta dei vini buona. 

Via Monsignor Ventimiglia, 15
095 715014
Chiuso: domenica a cena
Ferie: mai
Carte di credito: tutte