Le ciliegie danno il meglio di sé tra giugno e luglio, i loro mesi "tipici". Sono buonissime, e questo lo sappiamo tutti, ma soprattutto vantano una lista sterminata di proprietà benefiche. Innanzitutto, sono ricche di vitamine, soprattutto la vitamina A, che apporta benefici alla vista, e la vitamina C, antiossidante e ottima per mantenere la pelle luminosa e tonica. Tra i minerali troviamo principalmente potassio, utile per regolare la pressione del sangue, il calcio, importante per avere ossa e denti sani, e il fosforo. Inoltre, pur essendo un frutto zuccherino, la ciliegia ha un basso indice glicemico che le rende adatte, nelle giuste dosi, anche a chi soffre di diabete. 

LE PROPRIETÀ DELLE CILIEGIE

Antiossidante: soprattutto grazie alla vitamina C e alle antocianine, flavonoidi contenuti nella buccia, che aiutano a contrastare i radicali liberi.

Diuretica: merito del sorbitolo, che conferisce al frutto anche proprietà depurative, liberando dalle scorie fegato e intestino.

Abbassa il colesterolo: sempre grazie all'azione degli antiossidanti che abbassano il colesterolo cattivo (LDL) e proteggono cuore e sistema circolatorio.

Favorisce il sonno: stimolano la produzione di melatonina, l'ormone che regola il ciclo sonno-veglia, aiutando a riposare meglio.

Abbassa la pressione: grazie all'alto contenuto di potassio, contribuisce a mantenere stabili i livelli della pressione sanguigna risultando utile anche in caso di ipertensione.

Utile per la cura della pelle: le vitamine e i flavonoidi aumentano la produzione di collagene, aiutando la pelle a rimanere più tonica. 

Aiutano a restare in forma: sono un ottimo alimento per chi segue una dieta e deve perdere peso, grazie al loro potere saziante dovuto alle fibre che, oltre ad aumentare il senso di sazietà, aiutano anche l'intestino combattendo la stipsi.

Lassative: le ciliegie hanno il sorbitolo, che è una sostanza dal potere lassativo e diuretico che permette anche di regolare il fegato.
 

La dose giornaliera consigliata è di 25 ciliegie, da mangiare preferibilmente al mattino e a stomaco vuoto. Oltre a essere un toccasana per la salute, mangiare ciliegie al mattino dona anche molta energia per affrontare al meglio la giornata. Consumarle in grosse quantità in alcuni casi può provocare effetti lassativi con conseguente mal di pancia, senso di gonfiore. Se ne consiglia un consumo limitato in caso di colite, e in caso di pressione bassa in quanto il potassio potrebbe ulteriormente abbassarla. La ciliegia è inoltre un frutto allergizzante, quindi potrebbe provocare allergie o irritazione, anche per questo ne è sconsigliato il consumo per i bambini al di sotto dei tre anni. In gravidanza mangiare ciliegie moderatamente fa bene ma è meglio non esagerare soprattutto durante l'allattamento.