526356_10151466501649505_938335279_nLa ricetta

Mezzo kg di farina di ceci
1,5 litri di acqua
sale marino q.b.
pepe nero q.b.
prezzemolo a piacere
olio per frittura

preparazione

Ecco l’occorrente per cominciare. Ti serviranno un buon numero di piattini (puoi usare, in alternativa, un contenitore dove versare la “polenta” di ceci per poi tagliarla a fettine). Comincia con il versare l’acqua fredda in una pentola e successivamente versa, pian pianino, la farina e, utilizzando una frusta mescola fino a quando non ci sono più dei grumi. Aggiungi il sale e il pepe, mescola e sistema la pentola in un fornello a fiamma bassa dove cuocerai la farina MESCOLANDO CONTINUAMENTE.

Fai conto che per mezzo chilo di farina occorre circa mezzora di tempo ma, comunque, tieni conto che comincia ad essere pronta quando fa le “bolle” staccandosi con facilità dalle pareti della pentola. Nel mio caso, ho utilizzato gr. 300 di farina che si è cotta in circa 20 minuti.
Quando la farina è cotta spegni la fiamma e aggiungi il prezzemolo tritato mescolando.

 

A questo punto, se non utilizzi un contenitore dove fare raffreddare il preparato, spalma – mentre è calda – la farina di ceci in un piattino (io ho utilizzato una palettina di legno piatta) livellandola. Continua con gli altri piattini. Se non bastano i piattini, non ti preoccupare! La farina si stacca con facilita dal piattino in breve tempo: stacca appena un piccolo lembo dal piattino e soffia tra il lembo della panella e il piattino. La panella si staccherà e cadrà con facilità nella tua mano. In questa maniera puoi riutilizzare di nuovo i piattini.

Metti le panelle a raffreddare.

Io, una volta raffreddate, le taglio a metà.

In una padella versa abbondante olio per frittura e mettila in un fornello a fiamma alta. Friggi le panelle nell’olio caldissimo fino a quando diventano dorate. Solitamente si forma una piacevole pellicina. Una volta fritte mettile in un piatto con della carta assorbente.

La mafaldina con le panelle calde! 

Da: http://www.isognidipaola.it/