Paura per Luciano Violante. L'ex presidente della Camera è stato trasferito nel reparto di rianimazione all'ospedale Parini di Aosta dopo essere stato ricoverato per un malore. Ora è in prognosi riservata, ma dopo i primi esami secondo i sanitari le sue condizioni sono "meno gravi di quanto apparisse inizialmente". Il paziente è incosciente.

Violante si trovava a Cogne in vacanza. Si è sentito male mentre era in auto diretto da Cogne ad Aosta, dove era atteso in mattinata dalle autorità regionali valdostane per presenziare all'apertura dell'Atelier des Metiers. I familiari hanno chiamato i soccorsi ed è stato trasportato con l'elisoccorso all'ospedale del capoluogo intorno alle 9. 

Dopo le prime ore di paura arrivano notizie da fonti sanitarie: le sue condizioni sono meno gravi del previsto e le indagini diagnostiche a cui è stato sottoposto "non hanno rilevato un ictus". Parole rassicuranti arrivano anche dal presidente della Regione Valle d'Aosta Augusto Rollandin. Uscendo dal reparto rianimazione dove è ricoverato Violante, il governatore ha detto che "la situazione sembra sotto controllo". Violante, che non è cosciente ma risponde agli stimoli, è stato sottoposto anche ad una tac e, in tarda mattinata, a una risonanza magnetica.