Paura in uno stabilimento balneare di Licata, in contrada Mollarella. Un uomo di 30 anni ha prima rapinato la struttura, poi, accorgendosi che il gestore aveva altri soldi in mano, gli ha sparato. Il colpo, partito da una pistola calibro 32, per fortuna non è andato a segno.

Il rapinatore, con in mano 300 euro, è scappato lungo l'arenile, ma è stato inseguito dagli stessi dipendenti dello stabilimento balneare, che poco prima erano stati costretti a consegnare quanto avevano in cassa. Hanno bloccato il 30enne, che è stato arrestato in flagranza di reato: i carabinieri gli hanno contestato le ipotesi di reato di rapina, tentato omicidio e porto abusivo d'arma.