L’unico sosia ufficiale di Domenico Modugno è siciliano. Palermitano, per essere precisi. Si chiama Lino Zinna, ha settant’anni ed è richiestissimo in tutto il mondo. Da quarant’anni riveste il ruolo di sosia dell’indimenticabile cantante italiano. La prima volta in cui vide Modugno in tv, cinquant’anni fa, è rimasto estasiato, gli sembrò un vulcano in continua eruzione.

Nella sua lunga carriera ha vestito i panni di “Mimmo”, come lo chiama affettuosamente lui, moltissime volte. Nel 2003, inoltre, ha anche partecipato a Sanremo socia, kermesse parallela al Festival della Canzone Italiana. Ha anche costruito un vero e proprio auditorium intitolato a Domenico Modugno, nel centro storico di Palermo. Un teatro curato nei minimi dettagli, che usa per i suoi concerti, ma che mette anche a disposizione di associazioni e scuole.

Lino ha anche avuto l’occasione di conoscere Modugno di persona: ha incontrato sia lui che il figlio. Quando il teatro è stato ultimato, purtroppo, il cantante era morto da pochi mesi, ma il figlio è stato a Palermo ed è andato a trovarlo. A gennaio 2019, a 61 anni di distanza dall’incisione del brano “Nel blu dipinto di Blu” e per i 91 anni di Modugno, è in programma uno dei concerti di Lino Zinna.