Il gelato siciliano preparato con latte fresco e prodotti tipici del territorio, come pistacchio di Bronte, mandorle di Avola e agrumi locali, va alla conquista il mercato americano. Verrà venduto a marca Kroeger, colosso statunitense e leader nella distribuzione alimentare: alla testa di questa operazione commerciale, uno stabilimento di Belpasso, nella zona industriale di Catania, che da fine febbraio è in mano alla Sicilian Sun Corporation della holding americana "Firma".

L'obiettivo è realizzare gelato di qualità, creando un importante polo del food in Sicilia. Dopo i primi contatti commerciali, siglati con Kroeger per una fornitura di 2 milioni e mezzo di vaschette nei gusti pistacchio, nocciola, stracciatella, cioccolato, limone e cappuccino (creato ad hoc per il mercato americano), è stato realizzato uno spot pubblicitario per lanciare il gelato siciliano.

In questo momento, in America, le vendite del gelato sono le uniche in crescita – ha detto David Barefoot, presidente di Sicilian Sun – ci sono ditte che hanno iniziato cinque anni fa a produrre ice cream partendo da un fatturato di 1 milione di dollari all'anno e che oggi sono passati a 5 milioni di fatturato. Il gelato che si produce a Belpasso però è di gran lunga migliore perché artigianale. Abbiamo organizzato un focus con 120 persone bendate che hanno degustato sei tipologie di gelato: dall'americano all'argentino, all'italiano e il 99% di loro ha scelto quest'ultimo.