lombSei anni e otto mesi: questa la pena inflitta all’ex governatore della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. Per Lombardo anche l’interdizione dai pubblici uffici. È invece arrivata l’assoluzione per il reato di voto di scambio. Il pubblico ministero aveva chiesto 10 anni di reclusione.

Lombardo ha accettato la sentenza, come aveva anticipato, non però senza polemiche. Ha infatti dichiarato: ”me l’aspettavo, ma per me era stata chiesta l’archiviazione del caso. Ci voleva un giudice che avesse il coraggio di resistere alle pressioni della Procura“. E aggiunge: “serviva una sentenza contro la Procura e la grande stampa“.