È stata una serata magica quella regalata ieri sera dall’Orchestra Sinfonica Siciliana – location il Teatro Antico di Segesta – una serata che rientra nel Cartellone del “Calatafimi Segesta Festival – Dionisiache 2016”.

Gli spettatori, per la maggior parte stranieri che mai avevano visto una orchestra all’interno di un Teatro Antico, hanno potuto godere appieno dell’atmosfera creata dai cinquanta Maestri dell’Orchestra – Diretti da Roberto Polastri.

 

            Spettatori rapiti dalla voce suadente del Soprano Anna Maria Sarra e condotti per mano attraverso le voci del grande attore Andrea Tidona e Carla Cassola; corifee, Silvia Galatolo e Antonella Infantino;  in quella Sicilia raccontata al mondo da un grande viaggiatore – Wolfgang Goethe.

 

           Un divertimento musicale quello messo in scena ieri sera ideato appositamente per una rappresentazione da svolgersi nel Teatro di Segesta (drammaturgia di Giovanni Mazzara) e ispirato a Wolfgang Goethe, Bernard Berenson e Lawrence Durrel, viaggiatori in Sicilia. Personalità artistiche vissute in epoche diverse ma tutte accomunate dall’idea tracciata da Goethe – “Senza vedere la Sicilia non ci si può fare un’idea dell’Italia. È in Sicilia che si trova <la chiave di tutto>”.

 

            Per oltre un’ora ad occhi chiusi ascoltando Beethoven, Mendelssohn, Rossini e Tagliavia, lo spettatore è stato così  condotto in un viaggio affascinante in una Sicilia ormai lontana, immergendosi in quell’atmosfera vissuta da questi viaggiatori del passato. Un viaggio, che così come accadde a Goethe, – è divenuto viaggio iniziatico per la comprensione empatica dell’architettura greca (Segesta, Selinunte) perfettamente inquadrata e goduta all’interno della rigogliosa natura sicula-.

           

           Filo conduttore della serata la sinfonia di Mendelsson-Bartholdy (anche lui viaggiatore in Italia) insieme all’Ouverture che Beethoven scrisse per le musiche di scena dell’Egmont di Goethe.                    E a chiudere la serata, ancora una volta, la splendida voce del Soprano Anna Maria Sarra che ha interpretato in modo magistrale “La Danza” da Soirees musicales- di Gioacchino Rossini.

 

 

Appuntamento a questa sera ancora al Teatro Antico di Segesta con:

 

Teatro Antico7 luglio, ore 18:30                                     il Teatro al territorio

CONCERTO

Trio di violino, flauto e chitarra

Esecutori:

Raffaele Caltagirone(violino), Antonella Maria Callea (flauto), Paolo Alongi(chitarra)

Solisti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A.Toscanini” di Ribera

 

Domani invece

 

Teatro Antico9 luglio, ore 19.15

BALARM SAX ORCHESTRA

Concerto del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo – diretta da Giuseppe Palma

con la fisarmonicista Carmela Stefano e il soprano Federica Neglia.

Musiche scritte o arrangiate da Gaetano Randazzo (Film scoring: La musica del grande cinema italiano) insieme a classici come G. Bizet e compositori di oggi, K. Badelt e P. Geiss
 

Questo il programma: Bizet  Carmen I -II overture  (8min.)
P. Geiss   Sir Patrick ( 5 m)- G.Randazzo  Pink song  ( 7 m) – K. Baldet  Pirati dei Caraibi  ( 5 m)
G.Randazzo Film Scoring  (25 m)

Anfiteatro Sicilia- Circuitazione Teatri PubbliciRegione SiciliaAssessorato al Turismo e Beni Culturali e dell’identità siciliana

 

Infine…

Domenica – 10 luglio a Calatafimi Segesta a partire dalle 21.00 – si potrà fare un tuffo nel passato con "GATTOPARDO Promenade". Con la Compagnia Nazionale di Danza StoricaHarmonia Suave”  diretta da Carla Favata. Inizio percorso:
Largo Duca degli Abruzzi (Acquanova); a seguire:corso Garibaldi,via Mazzini, piazza Plebiscito; termine percorso:piazza Cangemi. Una settantina i partecipanti che sfileranno in costume dell'epoca.