Luca Parmitano ambasciatore del semestre della presidenza italiana dell'Unione Europea: l'astronauta di origini catanesi è stato ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, insieme ai suoi compagni di equipaggio, il russo Fyodor Yurchikin e l'americana Karen Nyberd. Le prime linee del programma di Luca Parmitano in qualità di ambasciatore sono un'Europa senza confini, che sappia valorizzare la ricerca come elemento di crescita, come indicato nel corso di una conferenza organizzata dall'Asi, l'Agenzia Spaziale Italiana.

"La qualifica di ambasciatore è un titolo straordinario, che raccoglie il senso di quello che facciamo": questo il commento di Luca Parmitano, che ha aggiunto che l'incontro con il presidente Napolitano è stato emozionante. All'Ansa, l'astronauta ha dichiarato che la nostalgia dello spazio è tanta, ma che è anche pronto per la sua nuova missione. Il suo obiettivo è "comunicare e cogliere questa straordinaria opportunità, per noi italiani, di attraversare i confini 'inventati' e muoversi verso una più forte integrazione in Europa".

Articoli correlati