Luna Nera il 30 settembre. Non stiamo parlando della famosa carta dei tarocchi, bensì di un fenomeno piuttosto insolito, che si ripete ogni 32 mesi. Alla fine di settembre, in alcune parti del mondo, si verificherà la seconda Luna nuova del mese che, appunto, viene chiamata Luna Nera. Per alcuni, con l'arrivo di questa luna, arriverà anche la fine del mondo, perché l'evento si verifica a breve distanza da un eclissi di Sole. La vicinanza dei fenomeni è stata letta dagli apocalittici come un chiaro segnale dell'imminente fine.

«Qualcuno ricorda un versetto della Bibbia – spiega Today.it -. Secondo il sito web Signs Of The End Times, nel vangelo di Matteo, capitolo 24:29, si legge: "Subito dopo la tribolazione di quei giorni, il sole si oscurerà e la luna non darà più la sua luce, le stelle cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno scrollate". In sostanza, i teorici ritengono che la prima parte della profezia si è avverata all'inizio di questo mese con l'eclissi solare, e venerdì sarà il giorno in cui "la luna non darà più la sua luce».

Da un punto di vista astronomico, si parla di Luna nuova quando la faccia rivolta verso la Terra è completamente in ombra: di conseguenza, il fenomeno sarà visibile, ma non per tutti. Nell'emisfero occidentale, infatti, la Luna nera si alzerà nel cielo nella serata di venerdì 30 settembre, mentre dalle nostre parti si verificherà dopo la mezzanotte, quando sarà già iniziato il mese di ottobre.

«Da noi, dunque – chiarisce Wired.it – si tratterà piuttosto della prima luna nuova del mese. A fine ottobre, si capovolgeranno i ruoli: per i miliardi di persone che vivono nell’emisfero orientale, la Luna Nera arriverà il 30 ottobre, o addirittura il giorno seguente per gli abitanti di Asia orientale, Giappone, Australia e Nuova Zelanda.