Ville confiscate ma regolarmente abitate da famiglie mafiose e un intero quartiere spuntato dal nulla in pochi anni a circa un un centinaio metri da Villa Valguarnera. Tutto questo accade a Bagheria in un'area che presenta vincoli di inedificabilità assoluta dal 1913, perché di interesse monumentale

[Continua la lettura dell’articolo]