Mafia e Immigrazione: blitz nelle prime luci dell'alba.

Sotto il mirino della Procura di Roma non solo il giro d'affari legato ai centri d'accoglienza per gli immigrati, per il quale sono coinvolti anche politici, ma anche un giro più largo, che riguarda alcuni atteggiamenti mafiosi messi in atto per vincere gare d'appalto e avere la meglio, su aziende ed imprenditori.

Secondo capitolo dell'inchiesta "Mondo di Mezzo" della procura di Roma e dei carabinieri del Ros: 44 gli arresti in corso di esecuzione in Sicilia, Lazio e Abruzzo per associazione per delinquere ed altri reati. Ventuno gli indagati a piede libero. Sullo sfondo il business legato ai flussi migratori e alla gestione dei campi di accoglienza per migranti.

Il blitz dei carabinieri è scattato all'alba nelle province di Roma, Rieti, Frosinone, L'Aquila, Catania ed Enna. Nell'ordinanza di custodia cautelare, emessa su richiesta della procura distrettuale antimafia di Roma, vengono ipotizzati a vario titolo i reati di associazione di tipo mafioso, corruzione, turbativa d'asta, false fatturazioni, trasferimento fraudolento di valori ed altro.

Contestualmente agli arresti, sono in corso perquisizioni a carico di altre 21 persone indagate per gli stessi reati.

(fonte giornale di sicilia)