01Con l'operazione denominata in codice "Monopolium" i  carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese, hanno accertato presunti interessi mafiosi in una serie di appalti pubblici grazie alla complicità di funzionari pubblici e professionisti.

Al momento è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 10 persone accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, turbata libertà degli incanti, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e truffa.

 

Per due indagati, una funzionaria del Comune di Misilmeri ed un ingegnere (dei quali non so i nomi altrimenti li scriverei in stampatello maiuscolo) sono già scattati gli arresti domiciliari. Gli altri 8 professionisti, invece, sono destinatari della misura cautelare interdittiva del divieto temporaneo di esercitare la professione.

 

Autore | Viola Dante » seguimi su facebook ♥