Il maltempo non molla la presa: la primavera deve ancora attendere un po’. La struttura depressionaria attualmente sul Tirreno meridionale, si sposterà progressivamente verso Sud-Est, posizionandosi sul mar Ionio.

Determinerà piogge e temporali sulle regioni più meridionali del Paese, una consistente intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali, più intensa sui settori ionici, e forti mareggiate sulle coste esposte.

Maltempo in Sicilia

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. La Sicilia non è interessata dall’allerta meteo, pur essendo colpita dal maltempo.

L’avviso prevede precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionali di Puglia, Basilicata e Calabria, specie settori ionici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Dal mattino di oggi, giovedì 28 marzo, si prevedono inoltre venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su Calabria, specie settori ionici, e sulla Sicilia, specie settore orientale. Forti mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, giovedì 28 marzo, allerta arancione sul versante ionico settentrionale della Calabria e allerta gialla sulla Basilicata, su gran parte della Puglia e sul resto del territorio della Calabria.