Tante le iniziative e gli eventi di questi giorni strettamente legati al 25esimo anniversario della strage di Capaci, in cui morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti di scorta, Vito Schifani Rocco Di Cillo e Antonio Montinaro. Sulla combattuta scia della diffusione della cultura della legalità, anche l’Istituto Comprensivo Statale G. Falcone di Palermo, con il supporto dell’Istituto Superiore per la Difesa delle Tradizioni, è stato puntale all’appuntamento con il 23 maggio, tra recite, dibattiti e letture, frutto di un lavoro che docenti e volontari di varie associazioni hanno compiuto quotidianamente. All’incontro ha preso parte anche Giuditta Perriera, regista e attrice palermitana, la quale insieme ad alcuni ragazzi hanno onorato la memoria dei "martiri per la civiltà", recitando poesie di stampo civile in siciliano di Roberto Trapani della Petina, fondatore e presidente storico dell’Istituto Superiore per la Difesa delle Tradizioni, nonché tra i promotori del cambiamento di nome al quartiere San Filippo Neri. Il prossimo appuntamento con la legalità a cui l’Istituto Comprensivo G. Falcone prenderà parte è sabato 27 maggio, con la visita al Giardino della concordia sito a Pallavicino, in via Giardino della Concordia.

Elèna Cétera Zàzà