Intensificati i controlli della guardia di finanza di Catania in vista del Carnevale: è scattato il sequestro di 293mila prodotti illegali presso un'azienda di Misterbianco gestita da un imprenditore cinese. I prodotti di Carnevale erano destinati ai bambini (includevano maschere, costumi, accessori e caratteristici gadget) ed considerati “pericolosi” per il consumatore perché privi dei requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria e nazionale. 

Le merci sequestrate, tutte di produzione asiatica,non solo non riportavano la corretta marcatura di conformità “CE”, ma non contenevano nemmeno le prescritte indicazioni relative alla denominazione del produttore e dell’importatore italiano, alla fascia d’età dei bambini che li potevano utilizzare, alle istruzioni d’uso e all’elencazione delle precauzioni da adottare per il loro utilizzo in sicurezza.

Diverse maschere, costumi e loro accessori sono risultati contraffatti poiché riproducevano illecitamente, senza indicazione dell’autorizzazione del titolare del marchio registrato, i loghi e disegni di famosi personaggi dei cartoni animati e fumetti attualmente in voga tra i più piccoli. Il titolare dell’azienda è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Catania, per il reato di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, e alle autorità amministrative etnee per le irregolarità relative all’inosservanza delle norme a tutela della commercializzazione dei giocattoli.