Una donna di 34 anni sarebbe stata massacrata di botte, nella notte tra domenica e lunedì, durante un festino a base di droga e alcol in Costa Smeralda, nel comune di Arzachena (Sassari). I presunti assassini di Zeneb Badid, marocchina, sono stati arrestati dai carabinieri del Reparto Territoriale di Olbia. 

La donna era stata ricoverata in ospedale, al Giovanni Paolo II di Olbia, ma è morta a causa delle gravi lesioni subite. Sono scattate le manette per due suoi connazionali: Jalan Hassissou, 40 anni, e Soufyane El Khedar, 36 anni. Le forze dell'ordine sono al lavoro per ricostruire la dinamica del pestaggio, avvenuto in una casa sulle colline di Baja Sardinia.