Catania, un maxi blitz dei carabinieri ha portato all'arresto di 16 persone ritenute responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti (cocaina e marijuana). L’operazione, denominata "Baly", ha visto lo spiegamento di 100 uomini del comando provinciale di Catania per la cattura dei criminali. I militari stanno eseguendo il provvedimento cautelare, emesso dal Gip del Tribunale di Catania su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti degli arrestati.

I nomi sono: Fabio e Gianluca Spampinato, rispettivamente 33 e 35 anni, Roberto Vitale, 42 anni, Pierpaolo Mario Monterosso, 47 anni, Salvatore Tomarchio e Gaetano Trombino, di 39 anni,  Alessandro Papa, 30 anni,  Domenico Tosto e Rosa Pace, di 48 anni, Dino Greco, 29 anni, Rosario Cammaroto, 41 anni, Roberto Cosentino, di 44 anni, Roberto Cerami, 43 anni, Daniele Buttafuoco, 28 anni e  Mario Pace, di 57 anni.

Le attività investigative avevano permesso di individuare le dinamiche criminose del gruppo. Le direttive venivano impartite direttamente dal carcere con cosiddetti "pizzini" da parte di un detenuto condannato all’ergastolo per gravi reati. Secondo quanto è stato accertato lo smercio di droga avveniva con il tramite di un'attività commerciale nell'hinterland catanese, gli indagati pianificavano inoltre furti e rapine per finanziare l'acquisto delle grosse partite delle sostanze stupefacenti, utilizzate per rifornire il mercato locale e di altre province dell'isola.