01Compagnia delle Opere Sicilia Orientale e Policlinico Morgagni ospitano i rappresentanti della Mayo Clinic di Rochester (Minnesota), la più grande istituzione ospedaliera del mondo

 

 

Focus su modelli sanitari d’eccellenza attraverso i racconti di

Uomini e Imprese

 

 

27 maggio 2015 alle 18,30

 

 

CATANIA, 25 maggio 2015. La Mayo Clinic, in cima alla lista dei più accreditati standard di qualità è a ragion veduta considerata la più grande istituzione ospedaliera del mondo. È stata per otto anni consecutivi sulla rivista Fortune nella lista "100 Best Companies to Work For".  Per l’anno 2014/2015 ha ricevuto da US News & World Report l’attestato di miglior ospedale della nazione.

I medici Allen Aksamit, Jack Lane e Andrea Mariani saranno ospiti di Compagnia delle Opere Sicilia Orientale e Policlinico Morgagni in occasione dell’importante focus in programma mercoledì 27 maggio 2015 alle 18,30. Il convegno "Uomini e Imprese in Sanità" si terrà nella "Sala Pirandello" del Grand Hotel Baia Verde di Acicastello.

Il convegno vede confrontarsi, accanto ai colleghi statunitensi, i rappresentanti di significative realtà sanitarie che operano in Sicilia e in Italia. Al tavolo dei relatori ci saranno, infatti, Felice Achilli (Ospedale San Gerardo di Monza), Salvatore Castorina (Policlinico Morgagni di Catania), Sergio Castorina (Università degli Studi di Catania), Salvatore Gruttadauria (Ismett di Palermo), Salvatore Guarnera ((Policlinico Morgagni di Catania).

 

 “L'iniziativa dell’incontro – sottolinea il presidente CdO, Salvatore Abate – è nata da alcuni medici dell'associazione Medicina e Persona, da sempre sensibile al tema del "prendersi cura" dell'uomo-paziente, e ha trovato un convinto sostegno tra i vertici del Policlinico Morgagni e della Compagnia delle Opere,  interessati alle esperienze di valorizzazione della persona e dell'impresa privata”. "Siamo lieti di ospitare i colleghi della Mayo Clinic, e di offrire alla città questa opportunità" aggiunge il professore Sergio Castorina.   

 

Il direttore di CdO, Cristina Scuderi, spiega: “Avremo la possibilità di assistere ad un dialogo fra medici ed imprenditori impegnati in diverse realtà del nostro territorio e degli Stati Uniti d'America. È un evento molto importante, con diversi spunti di riflessione per il mondo della sanità”. 

Si parlerà, infatti, da un lato delle trasformazioni della società e delle crescenti esigenze di salute della popolazione, dall’altro dei problemi del debito pubblico che ha stimolato la ricerca di nuovi modelli assistenziali e organizzativi.

“In tal senso – spiega Salvatore Guarnera, membro del consiglio direttivo di CdO – il confronto con l'esperienza americana attraversata da profondi mutamenti indotti dall'Obamacare si prospetta particolarmente stimolante”.