MESSINA – Per incendio boschivo è finito in manette a Messina Giuseppe Barbera, 47 anni. L'uomo avrebbe appiccato il fuoco, in più punti, nella zona collinare di Camaro Superiore, nel capoluogo peloritano.

In pochi minuti il vento e la presenza di sterpaglie hanno fatto sì che le fiamme lambissero le abitazioni. L'intervento tempestivo dei vigili del fuoco ha evitato il peggio.

L'uomo, rintracciato dagli agenti, avrebbe ammesso le proprie responsabilità, senza tuttavia spiegare le ragioni del suo gesto. A bordo della sua auto è stato trovato il bruciatore portatile utilizzato per appiccare il fuoco.

Pochi giorni fa, invece, era stato individuato uno dei responsabili degli infernali incendi nella Sicilia occidentale.