MESSINA. Tragica fine per un uomo di 50 anni. Salvatore Santoro era uscito di casa, ieri mattina, per una battuta di caccia in solitaria quando non ha fatto più ritorno. 

I familiari, non vedendolo rientrare, hanno avvertito i carabinieri che hanno così dato il via alla perlustrazione della zona, dove l'uomo era solito recarsi.

Il cadavere è stato ritrovato nelle campagne della frazione di Rimiti a Casalvecchio Siculo (Me).

Secondo una prima ricostruzione dei militari dell'Arma dei Carabinieri, Salvatore Santoro, si sarebbe sparato accidentalmente. Sembra infatti che l'uomo si stesse facendo strada con il fucile fra i cespugli, quando il grilletto si sarebbe impigliato e sarebbe infine partito il colpo fatale.