L'alone di mistero attorno a Matteo Messina Denaro cresce sempre di più. In Brasile lo conoscono come il "signor Polizzi", imprenditore facoltoso originario di Castelvetrano che va in giro con un'affascinante 40enne. Ma da quando l’interpol ha dato conferma agli investigatori italiani che quello che gira per Rio con questo nome non è il vero Signor Polizzi in base ai dati dell’anagrafe italiana, lui è scomparso. Forse ha cambiato di nuovo nome e città rubando un’altra identità. Si nasconderebbe così il superlatitante siciliano, stando alle ultime notizie riportate anche da "BlogSicilia".

Il rapporto riservato sulle ricerche del capo di Cosa Nostra trapanese è stato parzialmente illustrato dal procuratore Maria Teresa Principato alla Commissione parlamentare Antimafia. In quel rapporto confluiscono anche molte intercettazioni rilevate durante altre inchieste di mafia oppure ancora segretate. I boss parlano fra loro e non ci sono parole dolci per Matteo Messina Denaro considerato un infame per aver abbandonato la sorella e gli parenti dopo l’arresto, per avere abbandonato la cosa, i picciotti, l’organizzazione. Quello si fa solo gli affari suoi, è la voce che gira dentro la criminalità organizzata, e se li fa lontano dalla Sicilia.

LEGGI ANCHE:

“A Castelvetrano Matteo Messina Denaro è un mito”

Messina Denaro e il giallo del mazzo di carte truccate

“Messina Denaro morto? Non possiamo dirlo con certezza”, spiega il questore Guido Longo

Messina Denaro in vacanza in Grecia grazie a un documento prestato

Messina Denaro “non è un uomo normale”: i lati più oscuri del boss