Drammatico incidente a Messina. Un uomo di 63 anni, Giovanni D'Arrigo, era a bordo della sua motoape e stava percorrendo una strada di campagna in contrada Acquamortaio, nella frazione di Pezzolo, quando all'improvviso il mezzo ha preso fuoco. Il 63enne ha provato a fuggire, ma le fiamme lo hanno avvolto: è riuscito a fare solo pochi metro.

A scoprire cosa era accaduto è stata la moglie: non vedendolo tornare a casa, è andato a cercarlo. I poliziotti hanno trovato il corpo carbonizzato del 63enne a cinque metri di distanza dal mezzo di trasporto. La portiera era aperta, a conferma del tentativo della vittima di fuggire.