ImmagineStanno per ribaltarsi le condizioni meteo sull’Italia: nelle prossime ore forti temporali colpiranno il centro/nord e in modo particolare Liguria, Piemonte, Lombardia e Toscana, proprio nelle Regioni in cui negli ultimi giorni ha resistito il sole mentre al centro/sud è tornato l’inverno. Ancora oggi si stanno verificando gli ultimi fenomeni d’instabilità residua con freddo, temporali, rovesci e nevicate fino a bassa quota, ma domani nelle Regioni meridionali tornerà il bel tempo e le temperature si alzeranno rapidamente tornando superiori alle medie del periodo, soprattutto in Sicilia e Calabria dove tra domenica e lunedì, a Pasqua e Pasquetta, le temperature supereranno i +25°C nonostante le condizioni di tempo incerto. Ma andiamo con ordine.
09Domani il maltempo si accanirà con il centro/nord e in modo particolare con il nord/ovest, anche se pioverà intensamente anche al nord/est e nelle Regioni centrali tirreniche (fin su Lazio e Campania). Sulle Alpi tornerà persino la neve, copiosa oltre i 1.000 metri al nord/ovest e sull’Appennino ligure. Al Sud invece tornerà a splendere il sole. Tra Pasqua e Pasquetta, come dicevamo, il tempo sarà incerto in tutto il Paese. Non ci saranno fenomeni di maltempo estremo, ma piogge sparse in modo particolare al centro/nord. Non mancheranno dei piovaschi anche al meridione. Clima variabile e perturbato nei giorni della festività pasquale come capita quasi ogni anno, e il 2014 non sarà da meno.
Attenzione alla prossima settimana: anche il lungo weekend del 25 aprile potrà essere compromesso dal maltempo. Ma di questo parleremo nei prossimi giorni… Per monitorare la situazione in diretta potete scorrere le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting:satellitisituazionefulminazioniradar e webcam. Sulla nostra pagina di facebooktrovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.

 
Peppe Caridi