"È provata, distrutta. È uno scheletro che cammina, sta male veramente, non ha nemmeno la forza di parlare. Qui a Messina, però, è più tranquilla, ad Agrigento c'erano problemi coi detenuti": a parlare è Francesco, padre di Veronica Panarello, la mamma del piccolo Loris Stival, accusata dell'omicidio del figlio.

Ai microfoni di Fanpage tv, il padre della donna ha raccontato le sue impressioni sulla vicenda: "Per me non è stata lei ad uccidere Loris, anche la mamma più cattiva che vede il figlio che sta morendo non lo va di certo a buttare in un canalone. Forse sta coprendo qualcuno".

Nel corso della stessa intervista, ha riservato durissime parole alla moglie Carmela Anguzza e alla figlia Antonella: "La Anguzza si è beccata i soldi ed è sparita. Antonella? L'ho buttata 7 anni fa nella 'spazzatura', non voglio saperne più. Veronica le ha fatto del bene e lei l'ha ricambiata così, dicendo quelle cose. Si dovrebbe solo vergognare".

Per quanto riguarda Davide Stival, il padre di Veronica Panarello ha detto: "Fossi stato io il marito, non l'avrei abbandonata dopo 24 ore". Ancora, Francesco Panarello ha detto: "Il cuscino che avevo portato al cimitero l'hanno buttato via subito. Non è uno sfregio che fanno a me o a Veronica, è uno sfregio che fanno al piccolo Loris. Io sono il nonno e ho il diritto di portare un fiore a mio nipote. Ogni settimana, tra l'altro, vado a trovarlo sia al canalone che al cimitero".