Da un lato ci sono i numeri, i gol e le statistiche che incoronano Fabrizio Miccoli come miglior bomber di tutti i tempi della storia rosanero. Dall’altro l’uomo, che da quanto emerge dalle intercettazioni degli investigatori, ha intrattenuto dei rapporti con la mafia e ha infangato la memoria di un eroe dei nostri tempi come Giovanni Falcone.

[Continua la lettura dell’articolo]