Dal giorno in cui è Michael Schumacher rimasto vittima di un incidente sulle nevi di Meribel, sulle sue condizioni vige il massimo riserbo. A riportare nuove notizie è il giornale tedesco Bravo, secondo il quale l'ex pilota potrebbe essere trasferito in una clinica americana specializzata in traumi cerebrali.

Sarebbe stata la stessa moglie, Corinna, a chiedere di andare in America, quindi Schumacher e la sua famiglia potrebbero trasferirsi in Texas, dove hanno una proprietà, per fare ricoverare l'ex campione a Dallas: qui il professore Mark Weeks sarebbe appunto specializzato in lesioni cerebrali. "Abbiamo avuto molti pazienti con questo trauma. Probabilmente in Europa non ci sono cliniche come la nostra che trattano questi casi" ha dichiarato il dottore alla rivista.

Gli unici a conoscere le reali condizioni di Michael Schumacher sono i familiari e la manager storica, Sabine Khem, che ha affermato: «Michael ha stabilito costantemente una linea chiara tra pubblico e privato, che è sempre stata accettata dai tifosi e dai media. La decisione di proteggere la sua privacy dal pubblico è stata presa nel migliore interesse di Michael».