MISTERBIANCO (CT) – Drammatico delitto nel Catanese: Marina Zuccarello, 55 anni, è stata trovata sgozzata nella sua abitazione di campagna a Madonna degli Ammalati, una frazione di Misterbianco. L'assassino si è costituito: si tratta di Agostino Siciliano, 30 anni. L'uomo ha raccontato di aver avuto un'animata discussione con la donna che, secondo quanto ha riferito, lo avrebbe aggredito; lui avrebbe tentato di difendersi con un coltello, infliggendo però un fendente alla gola della della 55enne.

I sospetti si erano subito concentrati sul trentenne, che vive in Puglia (a Taranto): una delle figlie della vittima, la più giovane, aveva avuto con lui una relazione sentimentale, poi terminata. Il giovane era riuscito a lasciare la Sicilia dopo il delitto, ma è stato fermato nel Cosentino. Durante la fuga ha chiamato diverse persone e un suo amico aveva anche avvertito il marito della vittima: «Ha fatto una pazzia». Pare che Agostino Siciliano avesse avuto una relazione con la figlia di Marina Zuccarello e che, quando la storia fosse finita, avesse tentato di riavvicinarsi a lei, senza alcun esito. Ancora oscuro il movente dell'omicidio.