E' morta questa mattina all'alba Rita, la bimba di 2 anni e mezzo di Modica che era stata curata con il metodo Stamina a Brescia. La piccola era affetta dal morbo di Niemann Pick ed il suo caso era stato al centro di numerose polemiche e di controversie giudiziarie. Circa una settimana fa, infatti, il Tribunale di Ragusa aveva ordinato all'ospedale Brescia presso cui la piccola era in cura di effettuare una "infusione d'urgenza" di cellule staminali, entro 5 giorni, poiché sussisteva un reale pericolo di morte per la bambina.

Entro il termine individuato dalla Corte, quindi, l'ospedale bresciano avrebbe dovuto trovare un medico disponibile ad effettuare il trattamento con le staminali, ma nessuno si è detto disponibile ad eseguirlo. Rita si era già sottoposta a 2 infusioni, ma la terza le era stata negata. Quella per l'utilizzo del metodo Stamina è una battaglia che si gioca sempre più sul campo giudiziario: da una parte ci sono le sentenze e le ordinanze della Corte, dall'altra la difficoltà a trovare medici disposti a praticare le infusioni.