PALERMO – Morte di Aldo Naro: alla condanna per Andrea Balsano, buttafuori abusivo che sferrò il calcio mortale, si aggiungono anche tre rinvii a giudizio per gli indagati coinvolti a vario titolo nella tragica lite conclusasi in tragedia. Il giovane medico venne ucciso pochi giorni dopo la sua laurea, nel corso di una festa nella discoteca, il 14 febbraio del 2015. I tre rinvii a giudizio riguardano Francesco Troia, Massimo Barbaro e Antonio Basile: hanno tutti scelto il rito ordinario e il processo avrà inizio il 9 dicembre.

Barbaro è il proprietario del locale e deve rispondere di favoreggiamento personale, mentre gli altri due sono clienti della discoteca e sono accusati di rissa. Il tribunale dei minori, l'anno scorso ha condannato a dieci anni di reclusione (scontati di un terzo per il rito abbreviato) Andrea Balsano: l'imputato, che aveva 17 anni quando avvenne la rissa e faceva il buttafuori, ha ammesso di avere sferrato il calcio.