L’arte come riscatto sociale, questi i temi proposti dall’associazione La Poltrona Rossa in occasione del nuovo evento espositivo aperto alla città di Catania: Acanto, mostra collettiva delle opere pittoriche e i manufatti artistici realizzati dai giovani ospiti detenuti nell’Istituto Penale per Minorenni Bicocca e dai giovani ed ex detenuti presi in carico da Ussm di Catania.

L’evento Acanto è un progetto sostenuto con i Fondi Otto per Mille della Tavola Valdese la cui realizzazione è stata possibile grazie al Ministero della Giustizia – Dipartimento per la Giustizia Minorile, Centro per la Giustizia Minorile per la Sicilia – Palermo, alla disponibilità della direzione e il personale interno dell’Istituto Penale per Minoreni Bicocca di Catania e da Ussm Catania.

Con questo evento si celebra la conclusione dei percorsi creativi fatti per i giovani partecipanti ai laboratori artistici e artigianali condotti dagli esperti dell’associazione La Poltrona Rossa.

Durante tutto il 2022 gli incontri sono stati intensi e i ragazzi hanno potuto acquisire competenze attraverso lo studio della storia dell’arte e la sperimentazione di strumenti da disegno e di progettazione. Non è mancato in questa esperienza l’approccio all’artigianato e al restauro di opere ligne in laboratorio con l’utilizzo degli strumenti da lavoro.

Tra i corsi in carcere della Poltrona Rossa si è anche concluso un corso teatrale con gli attori detenuti che ha permesso la realizzazione di un cortometraggio teatrale sul tema della guerra Ilio degli Eroi.

Infine, grazie alla disponibilità dell’organizzazione del Museo Civico Belliniano sono state possibili le visite guidate con i ragazzi presi in carico dai Servizi Sociali U.S.S.M. di Catania.

La mostra è allestita presso lo spazio espositivo dell’Associazione La Poltrona Rossa a Catania, in via Plebiscito 881/A, e sarà fruibile tutte le mattine dal 29 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023.

Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di SiciliaFan! Iscriviti, cliccando qui!

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati