Il piccolo Simon Sama, che adesso ha 8 mesi, è nato con una malformazione al cranio. La sua condizione era già evidente durante la gravidanza e dopo la nascita i medici sono intervenuti per cercare di arginare il problema. Purtroppo, però, un'anomala pressione ha causato la frattura delle ossa del cranio del bimbo, aggravandone la condizione. Adesso il piccolo ha una profonda frattura alla testa ed è stato anche abbandonato dai genitori. La sua storia arriva da Nong Khai, in Thailandia.

I problemi di Simon sono sempre più evidenti e ingestibili e i medici lo descrivono come un vegetale: "Non emette alcun tipo di rumore o suono, come altri bambini iniziano a fare alla sua età". La nonna del bimbo ha lanciato un appello: "Non sappiamo se andrà meglio o se sta per peggiorare. I medici non sanno cosa fare. Noi stiamo cercando un dottore, da qualche parte, che possa aiutarci. Abbiamo bisogno di aiuto per cercare di rendere la sua vita migliore".