La prima Neve sull’Etna incanta il mondo. Le immagini del vulcano siciliano ricoperto dal primo manto bianco sono state rilanciate anche da un sito portoghese, che ha pubblicato un video, definendo lo scenario “uno spettacolo”.

Etna innevato, che spettacolo!

‘a Muntagna, così la chiamano i siciliani. Sua Maestà l’Etna, talmente speciale da un poter essere chiamato semplicemente “vulcano“. Cuore pulsante della Sicilia, affascina e mette soggezione e la sua fama raggiunge ogni angolo del mondo. Proprio negli scorsi giorni, una perturbazione ha portato la prima neve e lo spettacolo non è passato inosservato.

Il sito portoghese Tempo.pt ha pubblicato un video, che mostra le immagini aeree della montagna: “La perturbazione degli ultimi giorni ha portato sull’Etna le prime nevicate della stagione, in ritardo rispetto agli anni precedenti”, si legge.

“La neve è tornata sull’Etna. Durante l’ultima perturbazione in Italia, che ha temporaneamente posto fine al lungo mese di ottobre segnato dall’assenza di piogge e da temperature molto calde nel periodo, il grande vulcano siciliano è stato ricoperto di bianco dalle prime nevicate della stagione”, scrive il sito portoghese.

“Il fenomeno si è verificato più avanti quest’anno rispetto al passato, quando il vulcano – che nel 2021 ha raggiunto i 3.357 metri sul livello del mare dopo le ultime eruzioni – si è innevato per la prima volta già nel mese di ottobre“. La neve del 5 novembre è destinata a durare poco. “In Italia è già tornata la stabilità e le temperature stanno tornando su valori sopra la media, davvero anomali per il periodo”.

Una nuova fase di stabilità a novembre

Segue, quindi, un piccolo punto della situazione sul meteo: “L’Italia, come molte altre parti d’Europa, ha appena vissuto un ottobre eccezionalmente caldo. Secondo un’analisi preliminare rilasciata dall’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) d’Italia, il mese di ottobre che si è appena concluso è stato il secondo mese più caldo dal 1800 in Italia”.

“Questa lunghissima ottobrata (termine usato in Italia per descrivere le giornate molto miti e soleggiate di ottobre), ha tenuto a bada anche le perturbazioni, e si è parlato di nuovo di un’emergenza siccità, in un anno 2022 già segnato da una piovosità eccezionale disavanzo”.

Il mese di novembre, invece, si è aperto all’insegna di una perturbazione, che ha portato pioggia e neve sulle montagne, ma una nuova fase di stabilità garantirà sole e tempo asciutto in questi giorni.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati