I bambini restano a casa perché a scuola non c'è il riscaldamento e quindi fa troppo freddo. È emblematico il caso del "Giuseppe Scelsa", istituto che sorge nel quartiere Villagrazia di Palermo. Come racconta "Repubblica", la centralina della caldaia è rotta dal 7 gennaio e le aule, dopo il drastico calo delle temperature, sono gelate.

Il dirigente scolastico Ilaria Virciglio due settimane fa ha inviato una nota d’intervento urgente all’Amg, che giovedì scorso ha effettuato un sopralluogo nella scuola. I tecnici hanno portato via la scheda del bruciatore della caldaia per sostituirla, ma da quel momento silenzio assoluto. E i genitori dei 300 bimbi hanno deciso di tenerli a casa.

La scuola rimarrà aperta fino a venerdì. “Se i tempi tecnici dell’intervento dovessero prolungarsi – spiegano dalla scuola – le lezioni potrebbero essere sospese da lunedì. Subito dopo valuteremo, con gli organi collegiali competenti, la possibilità di ricorso ai doppi turni al plesso centrale 'Nuovo Pagliarelli' di via Villani".