La foto che ritrae questa busta sta rapidamente passando da un cellulare all'altro. Circola via WhatsApp, insieme a un messaggio che avverte della presunta pericolosità di ciò che è contenuto al suo interno. In realtà, si tratta dell'ennesima bufala e a rassicurare i cittadini, ci ha pensato la polizia di Stato, attraverso la sua pagina Una vita da social. "Ennesima catena di S. Antonio che sta procurando allarme tra gli untenti", scrive. "Il messaggio di WhatsApp che sta circolando avverte di non aprire questa busta perché contiene materiale velenoso". 

Il post pubblicato dalla polizia è stato commentato e condiviso da tanti utenti. Molti hanno anche ribadito che la busta non contiene nulla di pericoloso e che il mittente è la onlus Lega del Filo d'Oro: "Danneggiare la Lega del Filo d'Oro è criminale, perché priva una Onlus meritevole di tanti possibili contributi".