Li abbiamo ormai abbandonati da tempo nei cassetti, dimenticandoli del tutto, eppure i vecchi cellulari possono valere una fortuna. Stiamo parlando dei dispositivi risalenti agli anni Novanta, quelli con cui si poteva "solo" telefonare e mandare sms: nelle aste online, c'è chi è disposto a sborsare belle cifre per aggiudicarsene uno. Per rendersene conto basta fare un salto su eBay o su siti come "Vintage Mobile", come ci suggerisce il sito kataweb.it: più raro è il telefono e più vale, ma deve essere in buono stato e funzionante.

Ecco quanto valgono i vecchi cellulari:

Nokia 3310: vale da un minimo di 18 a un massimo di 1.400 euro. A fare salire il prezzo sono il colore e la mascherina. 

Nokia 5510: lo si può rivendere a un massimo di 250 euro.

Nokia 8810: viene venduto a un minimo di 70 euro e può arrivare a 300 euro. 

Nokia 8850: lo si può rivendere a 200 euro.

Nokia 8800: il prezzo da 85 a 1.000 euro (per il modello gol).

Nokia 8910: va da150 a 1.600 euro (per la versione natural titanium).

Motorola StarTac 130: può valere fino a 350 euro.

Motorola Razr V3: può essere venduto a un prezzo che va dagli 80 ai 100 euro (per le versioni con colori particolari).

Motorola StarTac70 Rainbow: oggi vale ben 500 euro.

Motorola V60i: se funzionante e con gli accessori, si può vendere anche a 900 euro.

Ericsson T10: vale una piccola fortuna, perché viene rivenduto anche a 2.000 euro.