Non si ferma all'alt dei carabinieri, anzi fugge a tutta velocità. Ma poi, al culmine dell'inseguimento, viene bloccato e arrestato. Non è stata una bella giornata per Francesco Marino, pregiudicato di 63 anni, in manette a Marsala per detenzione e porto illegale di arma da fuoco, nello specifico una pistola revolver a tamburo calibro 38 con diversi colpi all’interno.

Al malvivente era stato intimato di fermarsi a un posto di blocco in via Amerigo Fazio, davanti alla stazione ferroviaria cittadina; l'uomo ha pensato di ignorare l'alt e accelelare, ma le gazzelle dei militari lo hanno raggiunto dopo trecento metri. Marino, sceso dalla sua auto, dopo aver gettato qualcosa vicino a un'aiuola – dove poi i carabinieri hanno trovato la pistola – ha anche tentato la fuga a piedi, ma il suo tentativo è miseramente fallito.

La perquisizione dei carabinieri ha pure rilevato nella tasca dei pantaloni un coltello con lama a rasoio lungo oltre 15 centimetri. Il pregiudicato, che ha diversi precedenti penali, è stato rinchiuso nel carcere di Trapani. Il gip del Tribunale di Marsala, dopo l’interrogatorio di garanzia, ha convalidato l’arresto.