Si era presentata all'ospedale Trigona di Noto con dolori al ventre e i medici l'avevano dimessa; dopo 24 ore, però, ha partorito un feto morto. La famiglia della ragazza, dell'età di diciannove anni, ha presentato una denuncia alla polizia e la Procura della Repubblica di Siracusa ha aperto un'inchiesta per fare chiarezza in merito alla vicenda.

I fatti risalgono a giovedì scorso. La diciannovenne sarebe arrivata al pronto soccorso accusando dolori anomali al ventre ma, dopo un rapido controllo – almeno secondo le prime ricostruzioni al vaglio degli inquirenti –  i medici le avrebbero risposto che era tutto nella norma e l'avrebbero quindi dimessa.

Il giorno seguente si è consumata la tragedia e la giovane donna ha partorito il feto morto. E' stata disposta un'autopsia e bisognerà comprendere se si sia trattato di un caso di malasanità, di un evento imprevedibile o se siano intervenuti fattori esterni che abbiano contribuito a causare il tragico evento.