Dal mese di giugno 2015 tutte le pensioni saranno pagate dall'Inps a partire dal primo giorno del mese, secondo quanto stabilito dal decreto legge n.65 del 21 maggio 2015, contenente "Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR".

A partire dal 1 giugno, tutti i pagamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le invalidità di accompagnamento spettanti agli invalidi civili, oltre che le rendite vitalizie dell'Inail, saranno unificati: in questo modo, quei pensionati che percepiscono più pensioni appartenenti a diverse gestioni – che fino a oggi venivano pagate in giorni diversi – le incasseranno nello stesso giorno.

Qualora il primo giorno del mese fosse un giorno festivo, oppure non bancabile, il pagamento avverrà nel primo giorno utile immediatamente successivo. La novità non comporterà costi aggiuntivi per le casse dello Stato, poiché è stato raggiunto un accordo con le banche e con Poste spa per ridurre i costi, grazie all'unificazione di tutti gli assegni in una sola data.