Dilaga il preoccupante fenomeno delle truffe telefoniche in Sicilia. Sedicenti operatori millantano di rappresentare compagnie telefoniche e i clienti, indipendentemente dalla loro volontà, si ritrovano a stipulare contratti. In questi giorni, in particolare, sono cascati nella rete ignari utenti di Ragusa, Vittoria e Modica, compresi professionisti e titolari di studi professionali. 

La prassi è consolidata: un operatore contatta telefonicamente, offrendo tariffe più vantaggiose di quelle esistenti. La truffa avviene nel momento in cui l'utente confrerma, attraverso la registrazione locale, i dati per accertare e migliorare le condizioni già esistenti. In realtà, in questo modo si aderisce alla stipula di un contratto con una compagnie telefoniche straniere (alcune delle quali negli Stati Uniti).

Dopo alcune settimane viene inviata ua nota al cliente, con la quale lo si informa di aver aderito a un nuovo servizio. Tanti cittadini sono già finiti nella rete ed è dunque fondamentale tenere gli occhi aperti e diffidare dalle telefonate sospette. Nell'arco temporale che va dalla pseudo registrazione all'arrivo della richiesta di conferma contratto, la compagnia straniera incassa indebitamente, mediante i rapporti bancari, i canoni mensili per un servizio mai richiesto.