Nuovi guai per Samsung: dopo il ritiro dal commercio dei Galaxy Note 7 (CLICCA QUI) e i problemi relativi ad alcune lavatrici (CLICCA QUI), ora è la volta degli smartphone Samsung S7. A Winnipeg, in Canada, è esploso uno di questi dispositivi. Il 35enne Amarjit Mann, che si è ritrovato con ustioni di terzo grado ai polsi e di secondo grado alle mani, impossibilitato a lavorare per quattro settimane. 

È ancora da chiarire la dinamica dell'accaduto. Al momento, l'azienda coreana sta valutando quanto raccontato dall'uomo. Mentre guidava, si è accorto che lo smartphone che aveva in tasca si stava surriscaldando. Ha preso in mano il telefono, che è esploso, ferendolo e riempendo l'automobile di fumo.

Samsung si riserva di fornire spiegazioni sull'incidente soltanto dopo alcuni approfondimenti: «La sicurezza dei consumatori – afferma l'azienda – è la nostra priorità e restiamo disponibili a collaborare con chiunque abbia rilevato problematiche con un prodotto Samsung».