PARTINICO (PALERMO) – Nuova, gravissima aggressione in un pronto soccorso siciliano. Questa volta siamo all'ospedale di Partinico, in provincia di Palermo. Dei medici sono stati minacciati, mentre un vigilantes intervenuto per placare gli animi è stato picchiato. L'aggressione è avvenuta ieri sera poco dopo le ore 21.

Un utente in evidente stato di ebbrezza ha creato scompiglio al pronto soccorso minacciando gli operatori. È dunque intervenuta la guardia giurata in servizio nella struttura che è stata colpita con pugni al volto e calci all'addome. Soccorso e sottoposto alle indagini strumentali, al vigilantes è stata diagnosticata la frattura dell'osso nasale e dell'osso mascellare con una prognosi di 25 giorni.

Il commissario dell'Asp di Palermo, Antonio Candela, dice: "Siamo vicini e partecipi delle difficoltà che vivono quotidianamente i nostri operatori delle aree di emergenza. Siamo impegnati a utilizzare qualsiasi soluzione per garante le massime condizioni di sicurezza. È un'altra aggressione inaccettabile e da condannare con la massima fermezza. Perseguiremo in tutte le sedi competenti l'autore della inaudita violenza costituendoci parte civile negli eventuali procedimenti".