Ovetto Kinder "bandito" in Cile. Il 27 giugno, infatti, entrerà in vigore una nuova legge sull’etichettatura degli alimenti, sulla vendita e la pubblicità ai minori di 14 anni, finalizzata a combattere l’obesità dilagante. Nello specifico, quando calorie, grassi, sale o zuccheri superano la soglia raccomandata, dovrà essere apposta la scritta "Alto en…".

Gli alimenti che hanno questa indicazione non potranno contenere o essere associati a giocattoli e/o figurine: quindi il classico Ovetto Kinder con all’interno la sorpresa sarà vietato e altri cibi non potranno più essere associati a giochi o altre attrazioni per i bambini. È il caso anche dell’Happy Meal di McDonald's, come fa giustamente notare "Il Fatto Alimentare".

Inoltre, i cibi con l’indicazione "Alto en…" non potranno essere venduti nelle scuole e non potranno essere pubblicizzati in tv negli orari in cui sono presenti molti bambini davanti allo schermo. Secondo i dati della Fao, il Cile è il secondo paese dell’America Latina per tasso di obesità, dopo il Messico, con un’alta percentuale di bambini: il 9,5% dei minori di 5 anni è obeso e oltre il 30% di quelli fino ai 7 anni è in sovrappeso.